Conto alla rovescia 6 – una poesia di Madre Teresa

Non aspettare di finire l’università,
di innamorarti,
di trovare lavoro,
di sposarti,
di avere figli,
di vederli sistemati,

di perdere quei dieci chili,
che arrivi il venerdì sera o la domenica mattina,
la primavera,
l’estate,
l’autunno o l’inverno.
Non c’è momento migliore di questo per essere felice.
La felicità è un percorso, non una destinazione.
Lavora come se non avessi bisogno di denaro,
ama come se non ti avessero mai ferito
e balla come se non ti vedesse nessuno.
Ricordati che la pelle avvizzisce,
i capelli diventano bianchi e i giorni diventano anni.
Ma l’importante non cambia:
la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
Il tuo spirito è il piumino che tira via qualsiasi ragnatela.
Dietro ogni traguardo c’è una nuova partenza
Dietro ogni risultato c’è un’altra sfida.
Madre Teresa di Calcutta

Questa voce è stata pubblicata in Perché io no?. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Conto alla rovescia 6 – una poesia di Madre Teresa

  1. Jody scrive:

    Questa poesia di Madre Teresa
    Mi ha fatto pensare alla mia vita

    • Nicoletta Sipos scrive:

      grazie Jody . questi versi ci fanno pensare a tante vite coraggiose. E la tua sicuramente lo è!

  2. Nicoletta Sipos scrive:

    È l’effetto che fa pure a me.

  3. camelia roxana scrive:

    è una poesia bellissima….leggendola mi sento più libera, più tranquilla,e con più forza e coraggio di andare avanti…GRAZIE

  4. angelica scrive:

    l’avevo scelta come “frase” per i biglietti di auguri del prossimo anno
    non posso che condividere…

Lascia un commento