Rivoluzioni che contano

Riprendo in mano “Il corpo delle donne” di Lorella Zanardo. Mi colpisce la frase di Rosa Luxemburg: “il primo gesto rivoluzionario è chiamare le cose con il loro vero nome”. La portata delle parole, infatti. Condividi:

Mamme cattivissime

Il nuovo saggio di Elisabeth Badinter ha forse ricevuto meno attenzione di quanto avrebbe meritato. Forse c’è stato qualche sfasamento, a partire dal titolo che in italiano suona Mamme cattivissime (Corbaccio), mentre in francese è, più semplicemente, Le conflit, il conflitto tra casa e lavoro, figli e carriera, insomma il …

3° gioco

E veniamo a noi. Visto che il secondo gioco è parso a tutti perfino troppo facile — ecco qui qualcosina di più pepato. Se poi avete bisogno di un aiutino….: Per quanto mi è possibile, evito sempre di scrivere sulle donne o sui problemi che riguardano le donne. Non so …

2° gioco senza premi

leggete queste righe e scoprite da quale libro vengono. Daremo la risposta mercoledì 18 maggio. Così ho trascorso la mia vita da solo, senza nessuno cui poter parlare, fino a sei anni fa quando ebbi un incidente col mio aeroplano, nel deserto del Sahara. Condividi:

1° gioco senza premi

Per partecipare al torneo dovete rispondere a due semplici domande 1. Da quale libro è tratta questa citazione? 2. A quale scopo viene ricordato tanto volentieri il suddetto libro? Ancora appoggiato agli incubatori egli fornì agli studenti una breve descrizione del processo moderno della fecondazione, mentre le matite volavano vertiginosamente …

Questione di parole

Leggo finalmente con attenzione il dizionario “Parola di donna” a cura di Ritanna Armeni (Ponte alle Grazie) e ovviamente mi soffermo sulla voce FECONDAZIONE ARTIFICIALE. Già quell’artificiale che sostituisce l’espressione più comune FECONDAZIONE ASSISTITA anticipa l’animo dell’autrice della voce: la giornalista Condividi: