Finito (per ora)

Sollievo e un filo di tristezza. Uniti alla domanda – e ora, come investo il mio tempo? Su questo ho diverse idee: per cominciare torno al blog che ho ignobilmente trascurato quest’estate, presa com’ero dalle mie scritture… Poi mi concentro su fb. E poi preparo due piccoli interventi all’ormai imminentissimo Convegno di Taranto che ha per tema fertilità e ambiente. Metterò le mani in avanti per l’incontro che si terrà a Sciacca, città che mi è cara per le sue bellezze e per i tanti amici che ho lì. Poi riprendo a preparare le lezioni di sociologia per la scuola di Brugherio.
Intanto però, nella mia classifica personale ho segnato un punto: ho finito la prima stesura del nuovo romanzo. So che non è una notizia sconvolgente, e forse l’eco che raccoglierò sarà in gran parte costituito da petulanti mail spam una parola così brutta che ho dovuto ricorrere a un trucco per farla accettare al mio computer. Comunque è fatta. E se devo essere sincera non credevo di farcela, dopo una serie di false partenze che hanno portato a dolorose rinunce. Ora devo vedere cosa ho combinato. Rileggerò, correggerò, cercherò di non mollare, con la consapevolezza che il tempo non è illimitato e il desiderio di condividere resta forte.
Volete fare un po’ di tifo per me, ancora una volta?

Condividi:

3 Comments

    • Nicoletta Sipos

      Grazie Anna Maria!!! ti rispondo dopo secoli, con mille scuse: ho scritto un libro nuovo (e ne sto scrivendo un secondo) ma… sono in cerca di editore. Stai pur certa che se riuscirò a pubblicare qualcosa in questi mesi (anni?) amari, sarai tra i primi a saperlo!!!

Lascia un commento