SOS agli amici

Leggo che nell’ultimo comizio elettorale a Brescia Salvini ha detto (testuale) «abbiamo fatto più noi in 7 giorni che la sinistra in 7 anni». Parole dure, molto indicate all’accanimento della campagna elettorale. Ma che cosa significano veramente?

Non si tratta di una domanda retorica. La formulo con esitazione nel timore di svelare a tutti la mia ingenuità, ma anche nella speranza di riceve lumi da qualcuno che ne sa più di me. A cosa si riferisce esattamente il nostro ministro degli Interni? Che cosa ha fatto in 7 giorni il governo del premier Conte per superare nel giro di poche ore 7 anni di tre/quattro governi precedenti? Vediamo: aumento dello spread; calo delle borse; insofferenza di alcuni alleati davanti alle ondivaghe dichiarazioni dei nuovi potenti su come l’Italia affronterà i rapporti con Putin e l’Europa; contraddizioni ai vertici; differenze sostanziali tra 5stelle e Lega, ma anche qualche problemino tra Grillo e Di Maio. Mi fermo qui per non creare ulteriore allarme.

I miei dubbi non vogliono in nessun caso essere una difesa a oltranza della Sinistra. Il PD si è frantumato commettendo gli errori che sappiamo. Renzi sarà (o è stato) un bravo comunicatore ma si porta dietro pecche di carattere e scelte discutibili.  LEU ha accumulato la sua parte di sbagli e non per nulla la risposta degli elettori diventa sempre più fiacca. Lo stesso Berlusconi è scivolato malamente, e sappiamo pure questo. Il mio problema personale davanti alla dichiarazione di Salvini è  più profondo:  non capisco come il nostro calcola il tempo e le azioni della sua cordata e di conseguenza mi preoccupo.  Che abbia solo voluto scherzare?  sarebbe peggio ancora.

 

Condividi:

Lascia un commento