2° gioco senza premi

leggete queste righe e scoprite da quale libro vengono. Daremo la risposta mercoledì 18 maggio.

Così ho trascorso la mia vita da solo, senza nessuno cui poter parlare, fino a sei anni fa quando ebbi un incidente col mio aeroplano, nel deserto del Sahara. Qualche cosa si era rotta mel motore, e siccome non avevo con me né un meccanico, né dei passeggeri, mi accinsi da solo a cercare di riparare il guasto. Era una questione di vita o di morte, perché avevo acqua da bere soltanto per una settimana. La prima notte, dormii sulla sabbia, a mille miglia da qualsiasi abitazione umana. Ero più isolato che un marinaio abbandonato in mezzo all’oceano, su una zattera, dopo un naufragio. Potete immaginare il miio stupore di essere svegliato all’alba da una strana vocetta: «Mi disegni, per favore, una pecora?»
«Cosa?»
«Disegnami una pecora»
Balzai in piedi come fossi stato colpito da un fulmine. Mi strofinai gli occhi più volte guardandomi attentamente intorno. E vidi una straordinaria personcina che…

Condividi:

5 Comments

    • Nicoletta Sipos

      ho scritto una mail dicendoti di scrivere pure che io avrei approvato (messo in chiaro) la risposta un po’ più in là. Così non scoraggiamo le altre giocatrici. E comunque stai tranquilla: arriveranno quesiti più tosto. In campana donne, in campana!

Lascia un commento