Povera Meghan

Un mese sopo le nozze a Meghan Markle, attrice di fama televisiva arruolata da Buckingham Palace, non si perdona più niente. Gli orli irregolari, le maniche troppo lunghe, i cappelli bizzarri, la poca dimestichezza con le regole della Casa Reale. Tutto porta scandalo e proteste.E dire che la poveretta ha perfino rinuncianti al viaggio di nozze per conquistare il suo nuovo paese. Invece niente. Si trova davanti a un muro di commenti esacerbati. Dico io: ma sapevate che la nostra eroina è americana, che viene da una famiglia mista con radici nell’antica aristocrazia scozzese, che l’hanno addomesticata in segreto ma in pochi mesi si è fatto quello che si è potuto. E allora di cosa vi lagnate gioie belle? La nostra Meghan fa quello che può. Quanto a Harry al cuore non si comanda e lo ha dimostrato tenendo duro sulla sua scelta. Ma alla fine anche lui potrebbe ripensarci: quale principe accetterebbe di avere una moglie con gli orli pendenti e le maniche troppo lunghe? La risposta è ovvia.

E allora – cari colleghi giornalisti -: se al seguito delle critiche si crea una crepa in questo amore, se dopo tutto il matrimonio si sfascia, se  la sposa fugge e da scandalo nascerà scandalo, cercate almeno di non stupirvi. Prendetevela con le vostre punzecchiature. Avete distrutto un altro matrimonio reale. E magari nemmeno il primo.

Condividi:

Lascia un commento